Cerca
  • Indie Lab

Nbb, si riparte con i giovani al primo posto

C Gold - Il presidente: «Ruiu e Tedoldi scelte di spessore». Lovino: «Obiettivo salvezza»


MOLINETTO DI MAZZANO. Alcune novità e tanto entusiasmo per una nuova esperienza in C Gold.

Così La Fonte Nbb Mazzano (ieri il raduno al PalaMazzano, oggi l’inizio degli allenamenti) scalda i motori in vista del secondo anno consecutivo nella quarta serie nazionale. La crescita dei giovani nel roster e l’esperienza di qualche giocatore senior costituiscono ancora le linee guida del progetto della società del presidente Mirko Bresciani. «C’è molta voglia di ripartire dopo il lungo stop» attacca con fiducia coach Vincenzo Lovino. Sono stati apportati dei cambiamenti nel roster e siamo soddisfatti perché abbiamo scelto proprio i giocatori che volevamo. Quello di Tedoldi è un innesto di spessore; nei senior un’altra scelta di rilievo, considerata la partenza di Dispinzeri, è rappresentata dall’ingaggio di Ruiu. Siamo molto contenti del gruppo che abbiamo a disposizione». «Puntiamo a raggiungere la salvezza spiega ancora Lovino. Alle spalle abbiamo già un anno d’esperienza e quindi dobbiamo alzare il livello e migliorarci: credo che il livello generale del campionato si sia alzato ancora e quindi ci piacerebbe continuare nel nostro percorso di crescita».

Il roster:

Play: Brentel Atienza (’99), Stefano Lombardi (’02). Guardie: Matteo Giovara (’96), Miroslav Gjorgjevikj (’03), Vincenzo Iannuzzi (’04), Paolo Torri (’01), Giacomo Veronesi (’01). Ali: Federico Ballini (’03), Eric Ruiu (’96), Marco Tedoldi (’94). Pivot: Michal Bialkowski (’95), Davide Mancini (’00), Samuel Nkot Nkot (’03). Coach: Vincenzo Lovino.

ROBERTO CASSAMALI - Giornale di Brescia

242 visualizzazioni
NBB Newsletter
#stayintouch
NBB Mazzano S.S.D a R. L.
P.I. 03248240982
SEDE LEGALE e SOCIALE:
Palasport Via Mazzini, 73
25080 Molinetto di Mazzano (BS)
info@newbestbasket.com
Società
Privacy Policy
Cookie Policy
NBB Card
Accreditamento Disabili
Press Area
© 2020 NBB Mazzano S.S.D a R. L.
  • Instagram
  • Facebook
  • YouTube